Tassa imbarcazioni ravvedimento operoso entro un anno dalla scadenza

La Tassa sulla Barca è scaduta il 31 Maggio 2012 per evitare le sanzioni si deve pagare entro un anno dalla scadenza.

La nuova tassa di stazionamento prevede sanzioni pesanti, dal 200 al 300%, per diversi motivi tanti proprietari o possessori che non hanno provveduto in tempo ora possono ricorre al RAVVEDIMENTO OPEROSO


 
Le potrebbe interessare anche:  
 
Patti Chiari Contatti
 

Le guide alle Riforme di Forum-Consulenza.it

 


 

 Ci hanno scritto via email alcuni utenti, proprietari di barche che per diversi motivi non hanno pagato entro il 31 Maggio la nuova tassa di stazionamento definita da tutti come TASSA SULLA BARCA.

La Tassa sulla Barca prevede sanzioni pesanti, in caso di accertamento il mancato pagamento (omesso) oppure il pagamento insufficente si applicano le sanzioni dal 200 al 300 per cento.

Anche per la Tassa sulle imbarcazioni è possibile pagare spontaneamente con delle forti riduzioni utilizzando il normale Modello Unificato F24  della Agenzia delle Entrate.


Chi non potesse utilizzare questo sistema potrà effettuare un bonifico (nei paesi esteri dove è possibile) a queste coordinate:
a) codice BIC: BITAITRRENT
b) causale del bonifico: generalità del soggetto tenuto al versamento della tassa annuale, identificativo (sigla di iscrizione) dell’unità da diporto, codice tributo 3370  e periodo di riferimento maggio 2012 - Aprile 2013
c) IBAN – IT15Y0100003245348008122200  Ministero dell’Economia e delle finanze Italia.


Per i conteggi delle sanzioni e degli interessi da versare occorre tenere presente che le sanzioni sono ridotte ad un decimo 1/10  se il pagamento avviene entro i 30 giorni successivi  e ad un ottavo 1/8  se avviene dopo i 30 giorni ma entro l'anno.  Infatti non essendo prevista una dichiarazione il periodo massimo è un anno, per imu è prevista la dichiarazione entro 90 giorni, quindi attenzione a non confondersi. 
Sono anche dovuti gli interessi nella misura del tasso di interesse legale che attualmente è del 2.5%, ovviamente gli interessi sono dovuti in base ai giorni, di solito per non sbagliare il calcolo arrotondo a importi superiori.

Ad esempio per un importo dovuto di 400,00 Euro  (imbarcazione fino ai 12 metri posseduta da residente in una isola minore)  l'importo da pagare  sarà di  481,00 euro entro il 30 Giugno 2012.
Non è obbligatorio arrotondare gli interessi, però occorre tenere presente che un errore sul ravvedimento rende nullo lo stesso ravvedimento, quindi meglio non rischiare nulla.
Pagando entro i 30 giorni la sanzione da pagare sarà del 20% e non del 200% - 300%  oltre i 30 giorni la sanzione diventa del 25% e resta tale fino alla scadenza di un anno.

I codici tributo sono i soliti li trovare pubblicati nel sito   CODICI TRIBUTO TASSA IMBARCAZIONE

Potete trovare un esempio di calcolo cliccando qui   RAVVEDIMENTO TASSA IMBARCAZIONE

 

Argomenti simili che potrebbero interessarLa:

 
COSA STA CERCANDO?